Paf si impegna in un’ampia campagna di limiti di deposito obbligatori per evitare perdite eccessive

La recente spinta a rendere l’ambiente di gioco più sicuro per i giocatori e a prevenire lo sviluppo di cattive abitudini di gioco e dipendenze ha trovato ulteriore impulso nella ricerca sui limiti di deposito per i giocatori che ha dato all’operatore di gioco finlandese Paf abbastanza motivi per chiedere all’industria di imporre limiti di deposito obbligatori.

Valutazione dei limiti di deposito come misura preventivacontentonly

Il campione dello studio consisteva in 4.328 clienti selezionati a caso che hanno creato un nuovo conto alla Paf nel 2016 e hanno giocato alle slot machine. Lo studio si è concentrato sul gioco d’azzardo, i limiti di gioco, il comportamento dei giocatori, come i giocatori rispondono agli strumenti di gioco e la probabilità di prevedere i problemi di gioco.

L’obiettivo principale del ricercatore, Ekaterina Ivanova dell’Università di Stoccolma, era di valutare l’efficacia dei limiti di deposito sui giocatori come misura preventiva per lo sviluppo della dipendenza dal gioco.

I soggetti del campione sono stati divisi in quattro gruppi a seconda di quando sono stati informati dell’imposizione di un limite di deposito: durante la procedura di registrazione, durante il loro primo deposito, dopo il primo deposito e nessuna notifica.

Uno dei risultati dello studio indica chiaramente che quanto prima i giocatori sono incoraggiati a fissare un limite di deposito, tanto più è probabile che considerino e usino la misura. Le cifre per la pre-iscrizione, il primo deposito, dopo il primo deposito e nessuna notifica sono rispettivamente 45,0%, 38,8%, 21,9% e 6,5%.

Misura volontaria inefficacecontentonly

La ricerca ha anche scoperto che la perdita netta dei giocatori, cioè l’importo speso meno il denaro vinto, nei primi 90 giorni era significativamente più alta tra il gruppo a cui non è stato chiesto di fissare il limite, così come per i giocatori degli altri tre gruppi che successivamente hanno deciso di aumentare o rimuovere il limite di deposito.

Il problema principale evidenziato nello studio era la facilità con cui i giocatori ritiravano il loro limite dopo il periodo di raffreddamento richiesto di sette giorni, avendo aumentato o rimosso il loro limite, con l’intero intervento su questi strumenti non invasivo, portando alla conclusione che i limiti volontari non producono l’effetto desiderato.

Il limite obbligatorio dovrebbe funzionarecontentonly

Dopo il periodo di ricerca, Paf ha deciso di andare per limiti obbligatori, chiedendo ai clienti di impostare l’importo che possono depositare prima di giocare. Ivanova esorta gli operatori del settore a seguire l’esempio per fornire una migliore protezione ai loro clienti.

“Siamo orgogliosi di aver contribuito a far progredire la ricerca sulla responsabilità del gioco d’azzardo. La ricerca può aiutarci a capire meglio gli strumenti e i metodi che hanno dimostrato di avere successo nel migliorare la responsabilità del gioco”, Daniela Johansson, vice direttore generale e direttore della ricerca, Paf.

A partire dall’estate del 2018, Par ha imposto un limite di 30.000 euro sull’importo che un giocatore può perdere all’anno, anche se ha visto un calo del 5% delle entrate come risultato, ed è andata ancora oltre un anno dopo, nell’ottobre 2019, abbassando l’importo a 25.000 euro, ritenendo che il limite inferiore si sia dimostrato più efficace di quello superiore.

Recensioni obiettive e valutazioni degli operatori di scommesse sportive online. Fai le tue scommesse in tutta sicurezza e approfitta delle offerte esclusive!
Amphibious Theme by TemplatePocket Powered by WordPress